Corsi

Corsi

  • Advanced Mastering con Javascript/jQuery

    Javascript negli ultimi tempi ha assunto un’importanza sempre maggiore in ambito di sviluppo web e mobile ibrido. La nascita di tantissimi framework ne è la conferma. È importante quindi conoscere nella maniera più approfondita possibile il linguaggio, dalle basi fino ad un uso più avanzato.

  • Agile in azienda: applicarlo efficacemente

    Essere Agile significa avere acquisito una vera e propria mentalità iterativa e incrementale, non una semplice metodologia. Una volta assimilato, questa nuova visuale con la quale guardare il tuo business porta a processi più efficienti e decisioni migliori, rapidi ed efficaci; con una maggiore consapevolezza delle soluzioni proattive volte a condurre il cambiamento organizzativo verso un futuro migliore. Avrai così l’opportunità di co-creare ulteriore vantaggio competitivo per la tua squadra e/o organizzazione.

  • Angular 2

    Una giornata introduttiva sull’ultima versione del noto framework Angular nella quale si analizzano le novità e le funzionalità principali del framework – binding, direttive, forms, componenti, comunicazione con il server e molto altro.
    Si utilizzerà Typescript e i partecipanti avranno modo di configurare l’ambiente di lavoro e creare i primi componenti.

  • Angular Data Architectures: Redux e RxJS 5

    Angular Data Architectures è un corso sulle più recenti ed avanzate tecnologie in merito alla creazione di architetture dati solide e scalabili in contesti Angular 2+ enterprise e non.

  • AngularJS e NodeJS – Router, autenticazione e comunicazione con il server

    Durante il corso sarà dato ampio spazio ad Angular UI Router, per una gestione avanzata del routing e di view nidificate, e verrà presentato il router nativo introdotto in AngularJS 1.4: Angular Component Router, basato sulle stesse API utilizzate per il router che è utilizzato in Angular 2.

  • AngularJS, Gulp Automation e Unit Test

    Fare Unit Testing è alla base dello sviluppo di applicazioni stabili e mantenibili. Importanti anche nello sviluppo di un progetto creato da un solo sviluppatore diventano fondamentali lavorando in team, permettendo al progetto di procedere avendo la garanzia che le funzionalità gradualmente introdotte si integrino correttamente nell’ambiente applicativo esistente. Sviluppando interfacce utente è inoltre necessario affiancare gli Unit Test con gli End to End Test (e2e) al fine di garantire una corretta User Experience sui diversi browser e sistemi operativi.

  • Big Data Analysis con Hadoop e Spark

    Acquisire conoscenze riguardo i concetti teorici di base, gli strumenti e le tecniche per la progettazione e l’implementazione di procedure per l’analisi avanzata di elevate quantità di dati (Big Data) è oggi essenziale. Nel corso analizzeremo:

    • Utilizzo e programmazione Spark RDD con Scala
    • Analisi dei dati sul modello SPARK HBASE

    Per ogni modulo si vedrà in quali circostanze è importante utilizzare quella specifica funzionalità per migliorare la user experience, come funziona lo standard e alcuni esempi di funzionamento. Vedremo inoltre gli strumenti avanzati di debug e le API di terze parti per sfruttare al massimo la funzionalità con il minimo sforzo.  Infine sfrutteremo le conoscenze acquisite per implementare la nostra app di esempio. Modulo bonus: la sicurezza nelle applicazioni offline.

  • Big Data con noSQL e Hadoop: dalla teoria alla pratica

    Cosa sono i Big Data? Doug Laney, ricercatore di Gartner, ha descritto i Big Data come “Dati il cui ordine di grandezza è maggiore di quelli a cui siete abituati. L’amministratore delegato di IBM, Virginia Rometty, stima che Entro il 2020 ci saranno 5.200 gigabytes di dati per ogni individuo sul pianeta. ll corso introduce l’argomento Big Data fornendo una conoscenza pratica dei tool e delle tecniche più usate per gestirli, ed include una sezione pratica focalizzata all’uso del framework Hadoop e MongoDB.

  • Big data per DevOps: utilizzo degli strumenti Hadoop per la gestione dei log, la sicurezza e l'ottimizzazione delle performances delle applicazioni (APM)

    Il corso fornisce un’introduzione alle metodologie e agli strumenti per l’analisi dei Big Data con esempi reali di applicazione degli stessi in ambito application performance management (APM).

     

  • Building bootstrap responsive layout

    Realizzare un progetto web responsive preciso e pulito: questo è Boostrap. Diffusosi sempre di più nel corso degli anni Bootstrap, insieme a JQuery, ha progressivamente dominato il mondo del web.

  • Business Model Canvas efficace con Lego Serious Play

    Il Business Model Canvas è uno strumento molto utile, ma per poterlo utilizzare al meglio è necessario riuscire ad avere un approccio che non consideri solo la somma delle sue singole parti. La metodologia LEGO® SERIOUS PLAY® vi permetterà di esplorare un modo nuovo per dar forma al vostro business e di trovare le soluzioni migliori per poterlo realizzare.

  • C# 6.0 oltre le basi

    C# è nato per invogliare gli sviluppatori Java a passare a Microsoft diversi anni fa.
    Oggi ha fatto passi da gigante superando e anticipando in diversi casi anche lo stesso Java. In sei versioni di questo linguaggio troppe sono le modifiche intercorse e quanti di noi sono rimasti al passo?
    Il corso di prefigge di far fare un balzo in avanti alle persone che lo frequenteranno dando delle basi preimpostate su cui poter sperimentare la nuova sintassi. Linq, Lambda, Generics e tutte le nuove features non avranno più segreti e spiegate bene, con una corretta razionalizzazione dei contenuti saranno facilmente applicabili.
    Per il corso verranno utilizzate le versioni Comunity, Professional ed Enterprise di Visual Studio 2015, si focalizza quindi sulla sintassi e gli strumenti di terze parti, fornendo nozioni teoriche, consigli pratici, best practices, decine di casi d’uso.

  • CreateJS – Web apps, componenti e giochi in HTML

    CreateJS è una suite Javascript open source che semplifica notevolmente lo sviluppo di applicazioni HTML5 Canvas ed è adatta allo sviluppo di siti e interfacce grafiche creative e originali, infografiche, videogiochi 2D, banner animati, moduli interattivi per la formazione e in tutti gli scenari in cui è necessario svincolarsi dai limiti dell’HTML e del DOM.

  • D3.js – Creare chart e infografiche interattive

    D3.js, Data-Driven Documents, è una libreria Javascript open source che semplifica  la creazione di infografiche, diagrammi e chart creando e personalizzando ogni singolo elemento, animazione e  comportamento. Non è una semplice libreria di grafici pronti all’uso ma un set di API, utility, algoritmi e pattern matematici che  semplificano i complessi calcoli legati alla creazione di interfacce grafiche interattive. Inoltre, la particolarità della libreria è quella di creare uno stretto legame tra spazio e dati, ovvero tra DOM e il modello di dati, facilitando tutti i processi di aggiornamento e transizione grazie al pattern di selezione  enter-update-exit fornito da D3.
    Può essere utilizzata per manipolare qualunque elemento di una pagina HTML,  tuttavia si sposa perfettamente con lo standard SVG ed è in questo contesto che D3.js emerge rispetto a tutti gli altri framework.

  • Dall’idea alla startup: un approccio efficace

    Startup Bootcamp è una fucina di progetti ambiziosi, un percorso strategico che consente di affiancare e supportare direttamente sul campo uomini e donne d’azienda. Questo corso aiuterà infatti l’imprenditore a sviluppare un nuovo modo di affrontare e gestire progetti di innovazione e di business, utilizzando un approccio differente. Il rischio maggiore è quello di investire energia in un prodotto/servizio che non serva a nessuno e sia troppo tardi per cambiare direzione. Occorre aumentare la conoscenza e diminuire gli sprechi, adattando i bisogni del mercato e scoprendo nuovi potenziali clienti.

  • DDD: design, development e deploy di una web app

    Iscriviti a questo corso per imparare a realizzare una applicazione web da zero, partendo dal design, passando per lo sviluppo e completando con la pubblicazione sul web.

     

  • Developing Offline HTML5 Apps using AppCache, Local Storage, Web SQL and Intex DB

    Si sente spesso parlare di Internet ovunque, ma sono in realtà molti i casi in cui chi ha uno smartphone si trova senza connessione alla rete: per esempio in uno stadio durante un match, su una spiaggia affollata, in viaggio su un treno a 300km/h. Realizzare un’applicazione per garantire la migliore esperienza ai propri utenti. In questo corso realizzeremo un’app mobile web e ibrida che funzionerà online e si sincronizzerà automaticamente quando è presente una connessione internet.

  • ES6, The new Javascript implementation

    ES6 sarà gradualmente adottato dai comuni browser ma possiamo scrivere applicazioni in ES6 da subito utilizzando i transpiler. Le novità introdotte hanno diversi gradi di complessità utilissime per piccoli script ma anche per applicazioni complesse.

  • Frontend Development – Data Binding con KnockoutJS e Javascript

    KnockoutJS è un framework MVVM per la creazione di interfacce dinamiche JS che supporta il two way data binding dichiarativo, refresh automatico delle interfacce e non ha alcuna dipendenza. Arrivato alla versione 3, è usato con successo, tra gli altri, da Dell, Godaddy e Duckduckgo.

  • Google Material Desing: Disegnare App con Material Design

    Material Design di Google è il linguaggio visivo per gli utenti che fonde i principi classici del design con l’innovazione della tecnologia. Questo corso insegnerà ai partecipanti un nuovo modo di progettare e disegnare le interfacce di applicazioni user-centered tramite Material Design.

     

  • Google Web Toolkit

    Lo sviluppo di applicazioni web è oramai un campo specialistico nel quale districarsi tra le varie tecnologie è assai difficile. Lo scopo di questo corso è quello di mostrare le potenzialità e le pratiche per l’utilizzo di GWT, uno degli strumenti utilizzati, tra l’altro, per la realizzazione di applicazioni quali Google Inbox, Google Sheets e Google AdWords. GWT è un potente strumento per lo sviluppo web e mobile (HTML5) ma al primo impatto può disorientare sia  gli sviluppatori Java che quelli Javascript. Con esempi, casi d’uso ed esercitazioni mirate capiremo con i primi come addentrarsi nelle problematiche dei browser e “getting Addicted to the Asynchronicity”;  con i secondi approfondiremo invece come la tipatura statica del java posa essere in valido supporto allo sviluppo e come includere un compilatore nella propria toolchain possa essere la scelta giusta.

  • I Contratti del Software: tutele, diritti d’autore e di distribuzione

    Il software è un prodotto dell’ingegno molto diffuso, la cui disciplina giuridica è sconosciuta ai più, soprattutto agli addetti ai lavori. Gli sviluppatori, infatti, raramente si preoccupano di tutelare la propria opera con un buon contratto, oppure di distribuirla evitando inutili contenziosi.

    Il corso è diviso in due parti principali: la prima è dedicata alla disciplina sostanziale dei programmi per elaboratore e mira a illustrare le categorie di diritti che stanno in capo all’autore e all’utilizzatore; la seconda illustra le regole contrattuali che governano la distribuzione dei diritti sul software, considerando i principali negozi: licenza d’uso e contratti di sviluppo.

  • Introduzione a PRINCE2

    PRINCE2  (PRojects IN Controlled Environments) è un framework per pianificare e controllare un progetto di qualsiasi dimensione mediante una serie di attività che assicurano che i benefici ottenuti superino sempre i costi sostenuti. PRINCE2 fornisce un copione che spiega che cosa fare, quando farlo e come consegnare il prodotto finale, in modo che tutte le parti coinvolte abbiano chiaro che cosa si richiede a ciascuno di loro.

  • Introduzione a Scrum

    Scrum è un framework pensato per aiutare i team a sviluppare prodotti complessi. Uno dei pilastri fondanti della metodologia è “ispeziona e adatta” (inspect and adapt): un Team Scrum in genere è composto da circa 7 persone che lavorano insieme, in brevi iterazioni, della durata di 1 – 4 settimane, chiamati Sprint, guidati da una costante attenzione al miglioramento continuo non solo dei loro processi, ma anche del prodotto.

     

  • IoT: usare RasBerry PI, Arduino e Intel Edison

    Un corso per avvicinarsi a Internet delle Cose: gli oggetti si collegano in rete, comunicano tra di loro, interagiscono con il mondo fisico e raccolgono dati. La prossima frontiera, oltre alle App è quella di Internet of Things, delle caffettiere twittanti e sociali: oggetti intelligenti in grado di stupire utenti e clienti e di creare esperienze uniche e personalizzate. Vedremo cosa comporta oggi realizzare un progetto pratico per Internet degli Oggetti e cosa ci aspetta nel futuro, quali possibilità e tecnologie si presenteranno nei prossimi anni. Utilizzeremo Arduino YUN e RaspBerry PI per realizzare prototipi elettronici connessi in rete. Il corso comprende una parte introduttiva di elettronica generale e programmazione. Dai concetti teorici passeremo a svolgere degli esperimenti per esplorare le applicazioni pratiche di queste nuove tecnologie che potrebbero profondamente modificare l’interazione delle persone con Internet e i social media.

  • Laravel 5: programmare applicazioni PHP solide e robuste

    Con la sua ultima incarnazione, la versione 5, Laravel, tra i framework PHP più diffusi in questo momento, ha raggiunto una grande maturità e portato delle interessanti novità che lo portano sempre più verso una dimensione enterprise.

  • Machine Learning real life applications by examples

    Il Machine Learning, secondo una celebre definizione risalente ai primi anni ’60,  è “la scienza che consente alle macchine di apprendere senza essere esplicitamente programmate”. Disciplina tornata alla ribalta oggi grazie alla grande quantità di dati (Big Data) generata quotidianamente sul cloud principalmente da smartphone (app), dispositivi wereable, IoT e social nonché per il grado di sviluppo delle tecnologie in grado di consentire l’analisi di queste grandi quantità di dati in tempi rapidi mediante processamento distribuito (cluster di server). Il corso introdurrà i concetti e le tecniche principali di Machine Learning utilizzando un approccio molto pratico basato su esempi di casi d’uso reali facilmente riproducibili.

     

  • Mastering AngularJS

    AngularJS nasce con l’intento di essere flessibile e scalabile. La sua struttura riprende best-practice  e concetti sviluppati e consolidati negli anni da numerosi framework. Tuttavia, molti sviluppatori utilizzano solamente una piccola parte del reale potenziale offerto da AngularJS e questa giornata è dedicata all’approfondimento e all’utilizzo di metodologie, best practices e costrutti allo scopo di realizzare architetture solide e scalabili e approfondire tematiche quali lo sviluppo di direttive custom, l’utilizzo di service/factory, le promises e molto altro, allo scopo di sfruttare pienamente le funzionalità del framework.

  • Mongo DB

    MongoDB è un database NoSQL di tipo “document oriented”, basato sul formato JSON binario (BSON) per la rappresentazione dei dati. Durante il corso gli allievi impareranno a progettare correttamente una base dati con MongoDB, ad effettuare operazioni CRUD ed interrogare efficacemente basi dati di elevate dimensioni

     

  • Phonegap Mobile App Development

    La creazione di app mobile è ormai da anni una delle principali richieste nel mercato del lavoro di developers. La realizzazione di queste si basa su due rami fondamentali: ibride o native.
    A differenza di quelle native, le app ibride permettono di creare dei prodotti che siano non solo qualitativamente allo stesso livello di quelle native ma anche di ridurre  tempi di sviluppo per app che debbano essere distribuite contemporaneamente su più market.
    A differenza delle app native, le ibride infatti non devono essere riscritte ex novo, permettendoci così di creare un prodotto per più piattaforme.
    Durante il corso parleremo quindi di uno dei principali strumenti al riguardo: Phonegap mostrando le potenzialità, le caratteristiche e differenze che accomunano questi due framework.